I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi i dettagli OK
TzeTze Politica
TW FB Google+
Caro lettore,
stai utilizzando un sistema per bloccare la pubblicità.
Purtroppo gli annunci pubblicitari sono gli unici che permettono alla redazione di mantenere aggiornato Tzetze con le ultime notizie dalla Rete.

Ti chiediamo di sostenerci disabilitando almeno per questo sito il tuo sistema di blocco e permetterci di continuare ad offrire il servizio.

La Redazione di Tzetze



Giorgio Napolitano: "Interverrò al Senato sulla legge elettorale"

Pubblicato da Redazione


 Iscriviti alla newsletter



Segui TzeTze:  



Giorgio Napolitano non si arrende. Dopo che ieri era intervenuto per chiedere di togliere il riferimento a "capo politico" nella riforma della legge elettorale in Aula alla Camera, l'ex Presidente della Repubblica è pronto a dire la sua in Senato.

"Ieri mattina avevo segnalato personalmente e posto pubblicamente l'opportunità di non ribadire nella nuova legge elettorale una clausola preesistente che ha già prodotto seri equivoci sul piano istituzionale", ha detto "Re Giorgio", sottolineando che era pronto a intervenire già la proposta "fosse giunta, auspicabilmente modificata nel punto da me citato e in altri suggeriti da varie fonti, al Senato per la sua definitiva approvazione".

LEGGI ANCHE: Bombardieri Usa in volo sulla Corea del Nord

"Con la fiducia posta in blocco dal governo sulle parti sostanziali del testo prima che si aprisse il confronto sugli emendamenti all'articolo 1, non mi resta che la sola possibilità di intervenire in Senato nel corso del dibattito in Assemblea sulla fiducia" "Ed è ciò che intendo fare, anche per mettere in luce l'ambito pesantemente costretto in cui qualsiasi deputato oggi, o senatore domani, può far valere il suo punto di vista e le sue proposte, e contribuire così alla definizione di un provvedimento tra i più significativi e delicati". Lo riporta "ilgiornale.it"

LEGGI ANCHE: Riforma elettorale, Napolitano a gamba tesa: "Eliminare il capo della forza politica dal testo"





Guarda anche...