M5S: Conte lapidario, niente deroghe due mandati

Camilla Principi
  • Esperta di politica nazionale
  • Laureata in Scienze della Politiche Relazioni Internazionali

Giuseppe Conte si è pronunciato riguardo ad una potenziale alleanza con il Pd. L’ex Premier ha ribadito che non esiste la possibilità di una coalizione, è aperto al dialogo, ma dice no all’alleanza.

giuseppe-conte

La decisione di Giuseppe Conte, ex premier, è chiara: il leader del Movimento 5 Stelle si è pronunciato contrario a una possibile alleanza, non esclude il dialogo, ma dice no alla coalizione:

Col Pd per il futuro non escludo un dialogo, non un’alleanza.

Sembrerebbe quindi che per queste elezioni non se ne parla (per il movimento) di avere rapporti con il Pd. Conte continua:

Che rapporto può avere il Movimento 5 stelle con una forza politica che sta chiudendo accordi da Calenda a Di Maio a Renzi a Brunetta a Carfagna? Questa è un’ammucchiata dove noi non ci potremmo mai ritrovare, perché sono personalità divisive e litigiose. La politica fatta così significa tutto e il contrario di tutto.

Aggiunge:

non ci saranno deroghe al limite dei due mandati nel M5s.

L’ex premier rende noto che lo ha già comunicato ai vertici del Movimento (confermato anche dalle fonti parlamentari)