Elezioni 2022, nuove alleanze: centro destra, PD e M5S cosa faranno?

Camilla Principi
  • Esperta di politica nazionale
  • Laureata in Scienze della Politiche Relazioni Internazionali

Dopo la caduta del governo, si ipotizza sulle potenziali alleanze politiche in vista delle elezioni del venticinque settembre. Cosa rivelano le analisi Quorum/YouTrend per Sky TG24? 

parlamento-italiano-orig

Dopo la caduta del Governo, e le dimissioni di Mario Draghi, il tema delle alleanze si sta centralizzando sempre di più all’interno del dibattito politico. L’analisi politica ha portato a tre potenziali alleanze. Scopriamo insieme quali partiti potrebbero presentarsi insieme alle politiche del 25 settembre.

Elezioni Politiche: le possibili alleanze

elezioni

L’analisi Quorum/YouTrend per Sky TG24 configura tre possibili scenari differenti. Sembrerebbe che il blocco del centrodestra si strutturerebbe sulla base dei che sono soliti farne parte: Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, e Partiti di centro, invece la formazione di Camera e Senato potrebbe variare molto in base alle scelte dei democratici e dei 5 stelle.

Il primo scenario vede la coalizione centrodestra formata da: Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e alcune liste di centro. In questo caso il centrosinistra si alleerebbe con partiti centristi (Verdi/Sinistra e Articolo 1-MDP) e il M5S correrebbe da solo.

Camera A

In questo scenario il centrodestra alla camera riuscirebbe ad ottenere tra i 222 e i 242 seggi. Mentre il centrosinistra si fermerebbe fra i 116 e i 136 e il M5S fra i 26 e 36. Per quanto riguarda il Senato: Centrodestra tra i 109 e i 129 seggi, il centrosinistra fra i 50 e i 70 e il M5S fra i 9 e i 19.

Senato A

Nel secondo scenario il centrodestra sarebbe formato allo stesso modo (come nel primo), ma la coalizione di centrosinistra sarebbe composta di: Pd, Verdi/Sinistra e Articolo 1-MDP, mentre i partiti centristi correrebbero alleati da soli. In questo caso al Senato, la prima coalizione riuscirebbe a guadagnare tra i 116 e i 136 seggi, il centrosinistra 32-52, ed infine il M5S 10-20 e il Centro 5-10.

Camera B Senato B

 

Nell’ultimo scenario il centrodestra rimarrebbe strutturato sempre allo stesso modo, così come il Centro che correrebbe da solo, mentre a cambiare sarebbero Pd e Movimento 5 Stelle che si presenterebbero alleati , con annessi i Verdi/Sinistra e Articolo 1-MDP. In questo caso il centrodestra conquisterebbe tra i 234 e i 254 seggi, il centrosinistra alleato con il M5S 105-125, il Centro 20-30. 

Camera C Senato C

Mentre al Senato il centrodestra rimarrebbe con gli stessi seggi del secondo scenario (116-136), il Centrosinistra e M5S insieme totalizzerebbero fra i 44 e i 64 seggi, il Centro 5-15 .