Elezioni 2022: Enrico Letta durissimo, con il centrodestra a rischio la democrazia

Camilla Principi
  • Esperta di politica nazionale
  • Laureata in Scienze della Politiche Relazioni Internazionali
07/09/2022

Enrico Letta, segretario del PD, ha lanciato un duro allarme. Secondo quanto dichiarato la Destra potrebbe raggiungere il 70% dei seggi stravolgendo così la democrazia del paese. Scopriamo cosa ha dichiarato nello specifico e quali sono i rischi secondo Letta.

6911378_06104214_enrico_letta_elezioni_candidati_destra_democrazia_cosa_ha_detto

Enrico Letta ha dichiarato che c’è la possibilità che il 43% dei consensi, che il centrodestra riceverà, si possa trasformare in un 70% di seggi. Il segretario del Pd ha poi sottolineato che la vittoria certa della destra è soltanto un abbaglio, in quanto ci sono 60 collegi uninominali contenibili nei quali si svolgerà la vera partita.

Il voto per le liste di Calenda e Conte è oggettivamente un aiuto per la vittoria della destra.

Salvini ha risposto alle “accuse” mosse da Letta riguardo ai rischi della democrazia sottolineando che:

Non c’è nessun rischio per la democrazia perché il popolo è sovrano – gli ha risposto Salvini – Letta vive su Marte.

E anche Giorgia Meloni ha risposto che la legge elettorale è stata scritta e imposta dal Pd, con il voto contrario di Fratelli d’ Italia. Ma quanto fa ridere la sinistra italiana?.

Conte ha poi dichiarato:

Cari cittadini non cadete nella mistificazione opportunistica di chi dice che il voto utile sia solo il voto utile solo a se stesso, trovo tanta arroganza in questa posizione. Letta ha deciso di fare di noi un capro espiatorio“.