I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi i dettagli OK
TzeTze Politica
TW FB Google+
Caro lettore,
stai utilizzando un sistema per bloccare la pubblicità.
Purtroppo gli annunci pubblicitari sono gli unici che permettono alla redazione di mantenere aggiornato Tzetze con le ultime notizie dalla Rete.

Ti chiediamo di sostenerci disabilitando almeno per questo sito il tuo sistema di blocco e permetterci di continuare ad offrire il servizio.

La Redazione di Tzetze



Ius soli, la lite Volo-Renzi. Lo scrittore se ne va (poi si scusa)

Pubblicato da Redazione


 Iscriviti alla newsletter



Segui TzeTze:  



Fabio Volo si scusa: «Sorry, ho gestito male la cosa». Oscar Farinetti minimizza: «Niente di grave, ma forse ho sbagliato». Matteo Renzi vuole dimenticare: «Incidente chiuso. Nessun problema». Doveva essere una serata piacevole, magari un po' noiosa, come molte presentazioni di libri, invece si è trasformata in un ring, con tanto di ululati del pubblico, urla degli astanti e uscite di scena sdegnate. Lo riporta Corriere.it

Il «comizio» Teatro degli eventi, la presentazione dell'ultima fatica dello scrittore e showman «Quando tutto inizia». Alla fondazione di Mirafiore di Serralunga d'Alba, in Piemonte, Volo sale sul palco con Oscar Farinetti, presidente della fondazione, e la sorella Anna Farinetti. A un certo punto, compare Renzi.

Ed è lì che «tutto inizia», per citare Volo. Perché Renzi non è uomo da starsene in disparte. Volo gli chiede conto della mancata approvazione della legge sullo ius soli: «È possibile che non riusciate a far approvare una legge che anche mio figlio di 4 anni ha capito quanto sia giusta?». Renzi reagisce con veemenza e cita i «capolavori politici» fatti. Il pubblico urla «basta». Volo si indispettisce per quello che definisce «un comizio» e, da consumato uomo di spettacolo, se ne va. Nel fuori scena se la prende con Farinetti, che nel suo zelo renziano avrebbe creato l'incidente. Volo capisce di avere esagerato e si cosparge il capo di cenere, via Twitter: «Mi spiace per questa sera. Non era nulla di personale nei confronti di Renzi. È una situazione che ho gestito male».







Guarda anche...