I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi i dettagli OK
TzeTze Politica
TW FB Google+
Caro lettore,
stai utilizzando un sistema per bloccare la pubblicità.
Purtroppo gli annunci pubblicitari sono gli unici che permettono alla redazione di mantenere aggiornato Tzetze con le ultime notizie dalla Rete.

Ti chiediamo di sostenerci disabilitando almeno per questo sito il tuo sistema di blocco e permetterci di continuare ad offrire il servizio.

La Redazione di Tzetze



L'uragano Ophelia minaccia l'Irlanda e l'Inghilterra, rischio danni a persone

Pubblicato da Redazione


 Iscriviti alla newsletter



Segui TzeTze:  



L'uragano Ophelia minaccia l'Irlanda e l'Inghilterra, che dovrebbero finire nella sua traiettoria domenica sera mettendo in pericolo sia la popolazione che gli edifici. E' l'allarme lanciato dalla climatologa Marina Baldi dell'Ibimet-Cnr secondo la quale è questo lo scenario che si prospetta "se l'intensità e la direzione dell'uragano saranno confermate". "Ora si trova a Sud-Ovest delle Azzorre, in pieno Oceano Atlantico. La velocità è abbastanza modesta, 6 km/h, ma i venti che porta con sè, pari a 140 km/h, sono abbastanza sostenuti".

LEGGI ANCHE: Insinna vende la barca per 185mila euro e li regala alla Comunità di Sant'Egidio

Venti forti, precipitazioni intense e onde anomale sono i principali pericoli dell'uragano Ophelia per Irlanda e Inghilterra, "essendo questi Paesi abbastanza bassi rispetto al livello del mare": di conseguenza, precisa Baldi, "sono da prevedere allagamenti e danni sia alle cose che alle persone". Ophelia sfiorerà solamente, invece, l'Europa mediterranea: in particolare sabato sera lambirà il Nord-Ovest di Spagna e Portogallo, senza però costituire una minaccia per le popolazioni.

LEGGI ANCHE: Lite tra automobilisti: esperto in arti marziali mette ko 2 aggressori

L'uragano, che è di categoria 1 in una scala di crescente intensità da 1 a 5, "si è formato - ricorda la climatologa dell'Ibimet-Cnr - nella stessa area dell'Oceano Atlantico tropicale dove hanno avuto origine i devastanti Irna, Maria ed Harvey, di categoria 5, che erano accompagnati da venti oltre i 200 km/h. Al momento Ophelia si trova a Sud-Ovest delle Azzorre, in pieno Oceano Atlantico, e si sta muovendo in direzione Nord-Est". Non è la prima volta che un uragano investe, sia pure marginalmente, il Vecchio Continente. (ANSA)





Guarda anche...