I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi i dettagli OK
TzeTze Politica
TW FB Google+
Caro lettore,
stai utilizzando un sistema per bloccare la pubblicità.
Purtroppo gli annunci pubblicitari sono gli unici che permettono alla redazione di mantenere aggiornato Tzetze con le ultime notizie dalla Rete.

Ti chiediamo di sostenerci disabilitando almeno per questo sito il tuo sistema di blocco e permetterci di continuare ad offrire il servizio.

La Redazione di Tzetze



Renzi a Circo Massimo su Radio Capital: "Il problema dell'Italia non è il Pd ma Salvini e Grillo"

Pubblicato da Redazione


 Iscriviti alla newsletter



Segui TzeTze:  



"Credo che il problema di questo Paese per il futuro non sia il Pd ma Salvini e Grillo". Matteo Renzi risponde così a una domanda sulle divisioni del centrosinsitra in vista delle prossime elezioni politiche. Ospite della prima puntata di Circo Massimo, il programma di Radio Capital condotto da Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto, il segretario dem interviene su vari temi di stretta attualità: dall'emergenza ambientale ai fatti di Firenze che hanno coinvolto due carabinieri, dai migrandi alle elezioni in Sicilia, fino alla manovra economica d'autunno.

Le regionali in Sicilia. Ma al centro resta la politica, a cominciare dal primo appuntamento elettorale in programma e cioè le elezioni regionali siciliane. Renzi, come già fatto nei giorni scorsi, ribadisce che non si tratterà di "uno stress test in vista delle politiche". E aggiunge: "Le elezioni in Sicilia sono importantissime perché decideranno il futuro dei prossimi cinque anni in una regione che ha grandi potenzialità di crescita. Ma non si possono considerare come una sorta di giro di prova prima delle elezioni nazionali".

LEGGI ANCHE: Papa Francesco sbatte la faccia sulla papamobile: ferito sullo zigomo e sul sopracciglio

Quanto all'alleanza con i centristi di Angelino Alfano, l'ex premier ricorda, in polemica con il leader di Mdp che sull'isola ha deciso di non sostenere il candidato Pd Fabrizio Micari: "Nel 2012 anche Bersani fece in Sicilia una coalizione con l'Udc e con Rosario Crocetta, escludendo la sinistra di Nichi Vendola.

Che però poi l'anno dopo rientrò in "Italia bene comune" alle politiche". Infine, commentando le affermazioni di Massimo D'Alema per il quale "è idiota chi pensa che le elezioni in Sicilia siano solo in test locale", il segretario dem conclude: "A D'Alema non rispondo, sono nella fase zen, in una fase straordinaria e non rispondo agli insulti che qualificano chi li fa". Fonte: Repubblica.it





Guarda anche...