I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi i dettagli OK
TzeTze Politica
TW FB Google+
Caro lettore,
stai utilizzando un sistema per bloccare la pubblicità.
Purtroppo gli annunci pubblicitari sono gli unici che permettono alla redazione di mantenere aggiornato Tzetze con le ultime notizie dalla Rete.

Ti chiediamo di sostenerci disabilitando almeno per questo sito il tuo sistema di blocco e permetterci di continuare ad offrire il servizio.

La Redazione di Tzetze



Ponti chiusi, vecchi e pericolanti: attraversare il Po è un'impresa

Pubblicato da Redazione


 Iscriviti alla newsletter



Segui TzeTze:  



Sono "malati" i ponti del Po della bassa Lombardia. Due giorni fa l'ultima chiusura, totale e urgente, del ponte di Calsamaggiore, un'opera di una cinquantina di anni fa su cui transitano tutti i giorni ventiseimila veicoli. Lo stop dei mezzi si è reso necessario dopo che i tecnici delle province di Cremona e Parma hanno verificato i cedimenti strutturali di tre travi. Giovedì mattina, dopo un sopralluogo durato nemmeno un'ora, è partita una ordinanza di chiusura totale fino a data da destinarsi.

LEGGI ANCHE: Avvistata un'orca nel mar Tirreno, dubbi degli esperti

Sono quattro i ponti che collegano il Cremonese con l'Emilia: il ponte in ferro di Cremona; quello dell'A21; quello di San Daniele Po e, appunto, la struttura di Casalmaggiore. Ad oggi solo il ponte dell'autostrada non presenta problemi, mentre tutti gli altri sono ammalorati. Il ponte in ferro, al confine con la provincia di Piacenza, è attualmente interdetto al traffico pesante. Quello di San Daniele Po, che porta alla sponda parmense, è a senso unico alternato e ha molti problemi. Fino a luglio è rimasto chiuso per permettere interventi strutturali. Infine il ponte di Casalmaggiore, sempre di collegamento con la provincia di Parma, chiuso per sicurezza. Lo riporta ilgiorno.it





Guarda anche...