I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi i dettagli OK
TzeTze Politica
TW FB Google+
Caro lettore,
stai utilizzando un sistema per bloccare la pubblicità.
Purtroppo gli annunci pubblicitari sono gli unici che permettono alla redazione di mantenere aggiornato Tzetze con le ultime notizie dalla Rete.

Ti chiediamo di sostenerci disabilitando almeno per questo sito il tuo sistema di blocco e permetterci di continuare ad offrire il servizio.

La Redazione di Tzetze



Savignano, muore per una puntura di vespa su una guancia

Pubblicato da Redazione


 Iscriviti alla newsletter



Segui TzeTze:  



Morto per una puntura di una vespa su una guancia. E' questa la tragica fine del 64enne Eliseo Tana. L'uomo è stato punto nel primo pomeriggio di ieri a Savignano mentre, a bordo del suo scooter, si stava dirigendo verso il mare dopo essere uscito di casa. Tana è rientrato subito nella propria abitazione dicendo alla moglie di stare male, a causa della puntura di una vespa sulla guancia, e di chiamare subito il 118.

Mentre stavano arrivando i sanitari, però, il 64enne ha iniziato a respirare faticosamente, tanto che la moglie ha cercato di aiutarlo praticando un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. L'uomo è morto pochi minuti dopo l'arrivo dei sanitari, prima ancora di essere trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Bufalini di Cesena.

LEGGI ANCHE: Gaffe in diretta, il video porno che si vede durante il tg della Bbc

Tana era un personaggio molto conosciuto a Savignano e in tutta la Valle del Rubicone fino a Rimini: con la sorella Tesaura e il fratello Learco da 40 anni gestiva un'azienda di frutta e verdura all'ingrosso. Lo riferisce "ilrestodelcarlino.it"

LEGGI ANCHE: Avvicina una prostituta a Masserano, multato un pensionato di 81 anni: dovrà pagare 500 euro





Guarda anche...