I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi i dettagli OK
TzeTze Politica
TW FB Google+
Caro lettore,
stai utilizzando un sistema per bloccare la pubblicità.
Purtroppo gli annunci pubblicitari sono gli unici che permettono alla redazione di mantenere aggiornato Tzetze con le ultime notizie dalla Rete.

Ti chiediamo di sostenerci disabilitando almeno per questo sito il tuo sistema di blocco e permetterci di continuare ad offrire il servizio.

La Redazione di Tzetze



Sei neopatentato? Ecco l'auto adatta a te

Pubblicato da Redazione


 Iscriviti alla newsletter



Segui TzeTze:  



Vostro figlio sta finendo il liceo e avete deciso che il regalo più adatto per ripagarlo delle tante fatiche sui banchi di scuola sia un'automobile? Sicuramente il vostro erede penserà che siete dei buoni genitori e magari, per qualche tempo, sarà anche meno scontroso nei vostri confronti. Scherzi a parte, scegliere l'auto giusta per lui non è affatto semplice. Il mercato attuale è in grado di proporre qualunque tipo di vettura, per tutte le tasche e i gusti. Quello che forse non tutti i genitori sanno è che le auto per neopatentati devono rispondere a delle caratteristiche ben precise.

Chi ha conseguito la tanto agognata patente B dal febbraio 2011, durante tutto il primo anno di guida, può mettersi al volante solamente di bolidi che non superino il limite dei 70 Kw (95 CV) e che abbiano un rapporto tra peso/potenza fino a 55 kilowatt/tonnellata. Chi ha ottenuto la patente da meno di tre anni, avrà anche una serie di altre limitazioni: non potrà guidare se ha bevuto bevande alcoliche e dovrà rispettare limiti di velocità massima più vincolanti rispetto agli altri. In particolare, sulle autostrade non potranno superare i 100 km/h, mentre sulle strade extraurbane principali, ossia le statali, dovranno fermare la lancetta del tachimetro a 90 chilometri orari.

Dettaglio auto per neopatentati in città.JPG

"A regolamentare questo è l'art.177 del Codice della Strada, che stabilisce però un'eccezione ai limiti di potenza dell'auto per quei veicoli al servizio di persone invalide. Il neopatentato che si mette alla guida di un veicolo vietato incorre nella sanzione pari all'importo di 152 euro, in più è prevista la sospensione della patente per un periodo di tempo compreso tra i due e gli otto mesi. Con questa normativa il legislatore intende mettere un freno agli incidenti stradali in cui vengono coinvolti i giovani e che, nella maggior parte dei casi, sono dovuti ad un eccesso di velocità".

Con un occhio puntato proprio sugli incidenti stradali causati da neopatentati, una ricerca dello University of North Carolina Highway Safety Research Center ha rivelato un trend piuttosto allarmante. I giovanissimi durante i primi 30 giorni alla guida sono delle mine vaganti pronte a commettere un incidente. La percentuale di scontri nel primo mese dal rilascio della patente sarebbe addirittura del 50% superiore a quella del primo anno. Questo studio americano è infatti nato allo scopo di mettere in guardia gli adolescenti e spiegar loro quanto una svista possa giocare colpi bassi rivelandosi talvolta fatale. Per capire tutto ciò i ricercatori hanno semplicemente provveduto ad installare delle telecamere a bordo delle auto, prediligendo i guidatori al di sotto dei 20 anni, scoprendo era proprio l'inesperienza la causa principale dei sinistri.





Guarda anche...