I cookie permettono il funzionamento di alcuni servizi di questo blog. Utilizzando questi servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi i dettagli OK
TzeTze Politica
TW FB Google+
Caro lettore,
stai utilizzando un sistema per bloccare la pubblicità.
Purtroppo gli annunci pubblicitari sono gli unici che permettono alla redazione di mantenere aggiornato Tzetze con le ultime notizie dalla Rete.

Ti chiediamo di sostenerci disabilitando almeno per questo sito il tuo sistema di blocco e permetterci di continuare ad offrire il servizio.

La Redazione di Tzetze



Renzi ora batte cassa: fuori dal partito i parlamentari morosi

Pubblicato da Redazione


 Iscriviti alla newsletter



Segui TzeTze:  



All'orizzonte c'è da affrontare una campagna per il rilancio (un tour per l'Italia) dell'immagine dell'ex capo del governo; Renzi chiede, dunque, un aiuto economico a deputati e senatori per sostenere le spese.

Nella prima giornata al Nazareno dopo la pausa natalizia, l'ex sindaco di Firenze lavora alla riorganizzazione del partito con i possibili cambi in segreteria nazionale e impone al tesoriere del partito Francesco Bonifazi di accelerare le procedure per il recupero dei contributi che i parlamentari devono versare al partito. Servono soldi. Tanti soldi per pagare le iniziative renziane sul territorio. In base a un contratto, stipulato alla vigilia delle Politiche del 2013, gli eletti di Camera e Senato dei democratici hanno l'obbligo di depositare sui conti dei democratici un fardello annuale di 18mila euro.

Nel 2013 alla guida del Pd c'era ancora Pier Luigi Bersani: deputati e senatori democratici al momento dell'accettazione della candidatura hanno firmato un atto notarile che li obbligava a versare al partito una parte dell'indennità. Un meccanismo ereditato dal vecchio Pci che il rottamatore pare non voglia cancellare. (da ilgiornale.it)

Leggi anche: Fonte Nuova, timbrava e andava via: arrestato il comandante dei vigili

Leggi anche: Positivo all'alcol test: ritirata la patente al sindaco di Patti

Vi raccomandiamo